Su una collina del Monferrato, incorniciata dallo splendido panorama di Canelli e delle sue famose colline patrimonio dell’Unesco, vi aspetta la cantina Avezza. Quì abbiamo 3.5 ettari di vigneto, dove produciamo il nostro fantastico metodo classico e, ovviamente il Moscato Canelli. Il suolo dell’area di Canelli è perfetto per coltivare ottimo moscato e uve base spumante.
 

Tutti i nostri vini rossi sono prodotti con uve Barbera: i vigneti sono a Nizza Monferrato, zona di eccelenza nel Monferrato per la coltivazione di Barbera. Con i nostri 3.5 ettari siti sulla collina chiamata Villalta, produciamo tre differenti tipologie di Barbera d’Asti e Nizza DOCG, con la qualità e la struttura che solo l’area del «Nizza» sa garantire.

Le Eccellence

Zona dal clima temperato con influssi mediterranei, a bassa piovosità e con ottimale escursione termica: ideale per la vite

La barbera è un vitigno che ha sempre fornito vini generosi, ricchi di colore, di corpo, di allegria, la cui qualità èlegata al territorio. I vigneti siti in Nizza Monferrato danno garanzia di qualità e struttura, ed è qui che nasce la migliore barbera con la preziosa sottozona “Nizza”.
 

L'area viticola di Canelli è sinonimo di Moscato di qualità, con un’esperienza secolare nella coltivazione di questo vitigno e nella sua trasformazione. Riconosciuta la pregiata sottozona “Canelli” che è sinonimo di equilibrio, fragranza, dolcezza e tipicità.

 

 

Il Monteferrato

(estratto da Wikipedia, l’enciclopedia libera)
 

Il territorio del Monferrato, quasi esclusivamente di natura collinare, è compreso principalmente all'interno delle province di Alessandria e Astie e confina con altre regioni geografiche storiche del Piemonte appartenenti alla Provincia di Cuneo, ossia le Langhe e il Roero.
 

Il giorno 21 Gennaio 2011 è stato presentato ufficialmente a Parigi dalla delegazione costituita dalla Provincia di Asti, Provincia di Alessandria e Provincia di Cuneo, il dossier di candidatura per includere il territorio del Monferrato assieme a quello delle Langhe e Roero nella lista del Patrimonio Mondiale dell'umanità dell'UNESCO.
 

Il Monferrato è una delle più note regioni vinicole italiane nel mondo, soprattutto per quel che riguarda i vini rossi e gli spumanti.
 

Il clima secco di tipo continentale con estati calde tendenti alla siccità e inverni particolarmente freddi e la particolare conformazione idrogeologica dei terreni sono favorevoli alla viticultura, che peraltro è dominante in tutto il territorio, facendo diventare il vino non solo un elemento di ricchezza economica dell'intera regione ma anche e soprattutto un vero simbolo della cultura e della tradizione Monferrina.
 

La capillare diffusione dei vitigni autoctoni e conseguentemente di una molteplice varietà di vini, ne sono testimoni.